Settimanale 7 | DOMA NUM
Doma Num, rispetto della materia prima per avere equilibrio nel piatto, rispetto dei propri clienti per offrire un'esperienza culinaria di qualità.
Ristorante, Doma, num, carate, brianza, eccellenza, italiana, cucina, piatti, rispetto, equilibrio, stella, michelin, Luca, Alfonso
1
post-template-default,single,single-post,postid-1,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-14.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Settimanale 7

Per il settimanale “7” del Corriere della Sera, Maurizio Donelli recensisce il DOMA NUM.

Lo chef brianzolo si ispira
a Leonardo da Vinci

 

Mezzo siciliano e mezzo brianzolo, fisico palestrato e mezzo artista
(disegna ogni idea che riguarda un piatto da proporre): scopriamo lo chef del Doma Num di Carate Brianza

 

CI SONO DUE TIPI DI MATTI SANI. Quelli che finiscono per fare i portieri in qualche squadra di calcio e quelli che invece si accomodano dietro i fornelli. Perché un po’ matti bisogna essere se ti inventi una parmigiana di melanzane a forma di ostrica creando un’illusione che spiazza completamente chi ha il piatto davanti. Ma Luca Alfonso, chef e patron del Doma Num di Carate Brianza è fatto così. Mai dare nulla di scontato quando entri nel suo piccolo ristorante (solo 25 posti, prenotate please)…

>> LEGGI L’INTERO ARTICOLO <<

 



pt>